8 febbraio 2014

Anche io sto con Marta


Scaricare libri a 0.99€ su Amazon sta diventando una piacevole abitudine. Tu sei lì, che cerchi un titolone, e poi ti imbatti in titolini che sul principio pensi siano tutti un po' stile "amore 14", e invece ti spanci dalle risate, ricordi un po' di te, quando facevi le cinque del mattino, o quando ti incasinavi la vita con un click, anziché comprare libri, per l'appunto.

Insomma, vedo questo libretto che non costa niente, con una copertina fai-da-te-no-alpitour, lo scarico, inizio a leggerlo, sulle prime mi viene lo sbadiglio. Poi d'un colpo ci entro dentro, e me la rido di gusto.
Perché Marta potrei essere io qualche anno fa: senza un soldo, incasinata, pronta a scegliermi l'uomo sbagliato (ok, certe cose non cambiano mai, lo ammetto) oppure quello giusto che però guarda caso si rivela gay, imbranata e un po' fuori di testa. Potrei essere io quella ragazza che intasa il bagno della palestra, tocca per sbaglio il sedere al tipo che la soccorre, finisce a lavorare in un locale con i boa rosa appesi ai lampadari.

Perché me lo ricordo bene, com'era La Madeleine ai tempi d'oro: il boa di struzzo, il manichino in vetrina, Divana La Diva Holliwoodiana che gira per i tavoli con spazzola e lacca per capelli ripetendo "ah sì eh, aaah sì sì sì, eh, l'amica sbronza che si ubriaca e - se non vomita - prende fuoco perché ha avvicinato troppo i capelli alla candela sul bancone. Per non parlare dei lavori non pagati, del sogno di scrivere qualcosa di veramente mio, della voglia di combinare qualcosa nella vita, anche se la vita ti rimbalza su un muro di gomma ogni volta che ci provi. Proprio come fa Marta, questo carattere così femminile eppure frutto della penna di un uomo, Giorgio Ponte. Bravissimo a calarsi nei panni di una giovane donna un po' isterica, scombinata, imbranata ma adorabile.

Io sto con Marta, decisamente.
E tornerò spesso a cliccare su titoli sconosciuti, perché c'è un mondo che, anche se non può essere iscritto nel settore alta letteratura, è perfettamente degno di far parte della mia libreria virtuale, così come i miei ricordi di gioventù hanno dignità di stazionare per sempre nella camera più bella del mio "palazzo mentale".

Cliccate e passate qualche ora leggera e divertente con lei, ché se lo merita:  http://amzn.to/1jmLNbO

Nessun commento:

Posta un commento

Lo sai che se usi le "k" a sproposito nessuno ti si tromberà mai più?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...