4 marzo 2012

Io sono forte.

E me lo ripeto sai, me lo ripeto di continuo da ieri. Io sono forte. Nessuno è mai morto per amore, anzi, si rinasce in fretta se si ama un po' anche sé stessi, però adesso piango, e ho gli occhi gonfi, e non posso davvero crederci che alla fine abbia messo a fuoco che o non ti vedo più e non ti tocco più e non ti bacio più, oppure io impazzisco ogni volta che qualche donna fa capolino nella tua vita.

Ci sono cose di me che non avevo ancora imparato. La prima è che non sono il tipo da relazioni da letto. E più in fretta me lo scrivo in faccia, meglio è. La seconda, che ho un legame troppo forte con te, e avrei fatto meglio a starti lontana quest'ultimo anno. Per quanto tu mi abbia salvata, per quanto sia stato bello averti un po', non ti ho avuto mai veramente. Prima c'era il fantasma (credo di capire cosa intendi con questa parola) della relazione conclusa dopo tanto tempo, poi è arrivato il fantasma della donna perfetta, che in quanto tale non è raggiungibile, si rende disponibile solo quando lo vuole lei, decide lei per te, e a te sta bene perché, che ti piaccia o no, ti ha fatto innamorare di nuovo, che tu lo abbia voluto o meno.
E so come ci si sente, quando ti manca qualcuno. So che vuol dire, ma permettimi, una relazione con un'estranea non è e non sarà mai paragonabile (sì lo so, non era questo che intendevi) con l'affetto che nutro per te da tanti anni. Si dice che ci sia una sola persona che si ama nella vita. Se la mia vita finisse domani, per me saresti tu. Mi è così chiaro oggi quanto ho fatto fatica a capirlo in tutti questi anni. E ci voleva di nuovo quella presenza-assenza che odio, la odio perché è l'ultima arrivata e fin'ora non ti ha dato niente, sei tu che hai dato tutto a lei, che l'hai aiutata, l'hai consolata, l'hai aiutata a traslocare, e lei comoda comoda torna quando vuole, e tu mi dici che quando lei riparte stai male. L'amore non è così, non deve esserlo, e non posso sopportare una donna che ti tratta come un paio di scarpe che mette quando le gira. Non credo alle lacrime di una settimana, non credo al colpo di fulmine, mi ha sempre ingannata. L'amore è costruzione, e se lei non vuole nemmeno mettere un mattone, ti prego, salvati adesso.
Io sono forte. Passeranno i giorni vuoti, passeranno le lacrime e il gonfiore agli occhi. Ricomincerò a respirare piano, giorno per giorno, sapendo che tu mi vuoi bene ma senza contare su questo bene, senza doverne prendere grandi boccate, senza il bisogno di sentirti accanto.

E un giorno riprenderemo da dove avevamo lasciato, spero, ognuno di noi felice della sua vita, separati in via definitiva e permanente, ma uniti per sempre dall'affetto che ci lega.

Sarò forte. Ma ho bisogno di imparare a non amarti più.

Nessun commento:

Posta un commento

Lo sai che se usi le "k" a sproposito nessuno ti si tromberà mai più?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...