4 novembre 2011

RABBIA

Io mi chiedo soltanto come sia possibile dare allerta 2 (= serio pericolo) e non ordinare la chiusura di scuole, attrezzare per l'emergenza le zone a rischio, evacuare i quartieri attraversati dai torrenti (NON MANUTENTATI), sapendo perfettamente (perché comunicati come quello qui sotto NE SONO ARRIVATI a mazzi, e ora ve ne copincollo uno) cosa avremmo rischiato.


VINCENZI, VERGOGNATI E DIMETTITI!

Ma in 'sto cazzo di Paese non si dimette mai nessuno, tranne il buon senso!






ALLERTA, RISCHIO ALLUVIONE PIEMONTE E LIGURIA

Sergio Brivio di 3bmeteo: "Da Giovedì e fino a Martedì forti piogge, fino a 400mm. Massima allerta, per fiumi e torrenti. Basta un minimo spostamento della linea di convergenza delle correnti, che il clou delle precipitazioni potrebbe spostarsi di 100-200km”.

Sarà forte Maltempo, per almeno 5 giorni. “Da Giovedì e fino a Martedì prossimo una profonda depressione atlantica porterà forti piogge su Liguria e Piemonte. Il rischio di esondazioni di fiumi e torrenti, con conseguenti dissesti idrogeologici, è molto alto”. A dirlo è il meteorologo di 3bmeteo.com Sergio Brivio. Una situazione che non si verificava da diversi anni, quella prevista per i prossimi giorni: un’intensa depressione atlantica non riuscirà infatti a transitare verso est, bloccata da un forte anticiclone presente sull’Europa centro-orientale. E così le piogge, anche intense, continueranno a bersagliare per giorni e giorni le stesse zone, Piemonte e Liguria in primis.

Fino a 400mm di accumulo, aree più a rischio. Tutta l’area di Nordovest vedrà accumuli di pioggia abbondanti, mediamente sopra i 200mm durante tutto l’evento, ma secondo 3bmeteo in taluni casi si potranno anche superare i 400mm. Quali le zone più critiche? Secondo Brivio difficile dire esattamente dove le piogge risulteranno più abbondanti, “basta infatti un minimo spostamento della linea di convergenza delle correnti, che il clou delle precipitazioni potrebbe spostarsi di 100-200km”. Ad oggi, in ogni caso, le aree più colpite dovrebbero essere in Liguria le province di Savona, Genova e l’Appennino Spezzino, in Piemonte le province di Biella, Verbania e Novara.

Situazione simile negli anni 1994 e 2000.  Quella in vista, secondo 3bmeteo.com, sembra un già vissuto negli anni 1994 e 2000. Una situazione molto simile, a livello barico, a quanto accadde nei periodi 4-7 Novembre 1994 e 13-17 Ottobre nel 2000, in cui rispettivamente caddero nel primo evento fino a 600/700mm e nel secondo 300/400mm. E di cui ben note sono le conseguenze.

Quando finirà la pioggia? Secondo 3bmeteo pioverà almeno sino a Martedì o Mercoledì, poi lento ritorno alla normalità, con tempo asciutto. Possibile nuove perturbazioni a metà mese, ma di minore entità. Probabilmente la pioggia lascerà spazio al freddo e alla prima neve a bassa quota già nell’ultima decade del mese.



Ufficio Stampa 3bmeteo

Nessun commento:

Posta un commento

Lo sai che se usi le "k" a sproposito nessuno ti si tromberà mai più?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...