2 settembre 2011

Gli scandinavisti mettono i puntini sulle a (ä)

Soprattutto in quest'ultimo periodo, mi piace ricordare.
È il ricordo che definisce i contorni delle persone.
E allora mi capita, pensando ai tuoi contorni, di ricordarti.

Per esempio, ricordo la tua macchina rossa, che sbandava a ogni colpo di vento in autostrada. Alla guida hai ancora quella faccia concentrata e un po' incazzosa, e mi piace.

Ricordo quel fotografo all'Expo che ci ha fregati facendoci una foto e poi obbligandoci ad acquistarla. Ma sono felice di averla comprata, perché non ho foto con te, se non quella, e un'altra scattata quando ancora non stavamo insieme. È poco, e mi dispiace non averti vicino nemmeno su pellicola.

Ricordo il vino bianco, e i miei capelli ROSA (forse sarebbe meglio dimenticare).

Ricordo che tu mi dicevi: "secondo me Davide ti punta" e Davide mi diceva che mi puntavi tu. Di due non siete riusciti a farne uno. Nominations all'Oscar come se piovesse!

Oppure ricordo la sabbia nelle scarpe, e tu che mi prendi in giro perché non riesco a stare a galla... è strano come ancora oggi quella giornata sia per me stranamente bella e terribile al tempo stesso. Tu mi hai vista soltanto ridere, però; non hai visto le lacrime, una volta tornata a casa, che non riuscivo a fermare, non mi hai sentita dire a mia madre che avevo la sensazione che ci fosse un'ingiustizia profonda tra noi, e non mi hai vista lasciare il cibo nel piatto per un mese, e forse non te l'ho nemmeno mai detto che ho sofferto come un cane e che a pensare che non fossi innamorata di te e che non lo sia mai stata sei soltanto tu. Dio, se mi ha fatto male perderti. Da quel momento in poi, ancora oggi, ti ho diviso con troppa gente. Ma forse a quell'età non si può parlare d'amore, e basta.

D'altra parte invece a trent'anni si può dire a qualcuno che si ama, e lasciare che torni tra le braccia di un'altra come se niente fosse.

Quel senso profondo d'ingiustizia, in verità, non so tu, ma io lo percepisco ancora.


Nessun commento:

Posta un commento

Lo sai che se usi le "k" a sproposito nessuno ti si tromberà mai più?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...