2 aprile 2011

Saturday morning live

foto: airdave.it

Il sabato faccio sempre il punto.

Ecco perché spesso me lo rovino già dal principio e arrivo alla sera pesante come un macigno.
Però non lo faccio apposta, a fare il punto.

Stanotte ho fatto un sogno così reale che mi sembrava vero, poi da sveglia ho realizzato che non ho fatto altro che sognare cose realmente accadute.
È stato strano.

Nel pozzo profondo dentro di me qualche volta pesco oggetti che mi precipitano in un mare di gioia o di sconforto, a seconda di quel che tiro fuori.
Oggi ho in mano delle foto, in testa un percorso, nel cuore una scelta. La stessa da tanto tempo.
E per quanto mi ripeta che è necessario andare oltre, per quanto sappia che è il lato sano del mio cervello che me lo impone, quello ebbro, che sogna e ama e si inebria di speranze, mi chiede continuamente "ma ci sarà un motivo, no? Ci sarà una ragione per cui succedono le cose, non è vero?"

E io non so proprio che rispondergli.



Nessun commento:

Posta un commento

Lo sai che se usi le "k" a sproposito nessuno ti si tromberà mai più?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...