15 dicembre 2010

e rivedere la notte, a Milano

Ma come si fa a odiarla, Milano?

Io mi sono innamorata, per esempio, a Milano. No, aspetta, veramente non è vero, diciamo che lì io... no, cosa dico, in effetti è vero (bello avere le idee chiare a distanza di cinque anni), a Milano e di Milano, sì, mi sono innamorata.
Quando guardi una città con gli occhi a cuore diventa per sempre il tuo posto magico. Anche se di quella persona là (ah però, è diventato "un quello là", un "colui", un "quella roba lì", si vede quando passa la sbronza, eh) non t'importa più nulla. La città resta impregnata del tuo amore (o del tuo ormone. Scelgasi la migliore tra le due).

Domenica rivedrò Milano e avrò le mie note blu, avrò il mio aperitivo in musica (spero il primo di una lunga serie) nella cornice di una notte fredda come lo era cinque anni fa, e di un blu che non si può descrivere, che è blues, e ha tutti i colori che tieni chiusi dentro, nel profondo.

Milano io ti amo. Altro che maschi, altro che sciocchezze. Io amo proprio te.

5 commenti:

  1. Anche io amo Milano. Sono i milanesi che mi stanno sul cazzo.

    JB

    RispondiElimina
  2. hehe... io amo anche loro, alcuni ancora, altri in passato... ma li amo!

    RispondiElimina
  3. Complimenti per lo stomaco XD

    JB

    RispondiElimina
  4. Eh no, adesso mi avete messo la curiosità. Anch'io voglio conoscere dei milanesi! Voi dove li avete trovati?

    RispondiElimina
  5. hahahahaha XD mah, un po' in Svezia, un po' a Baggio, un po' dietro al La Scala, un po' a Senago... XD

    RispondiElimina

Lo sai che se usi le "k" a sproposito nessuno ti si tromberà mai più?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...