13 ottobre 2010

La rubrica del cu...ore!

Care amiche,
oggi voglio consigliarvi un librino illuminante, che ho riscoperto per far fronte alle manfrine mie e delle amiche, che rispolvero però anche quando sento che il mio lato femminile (assai scarso già di per sé) sta minando il mio equilibrio interiore (e inferiore!). Autori del capolavoro, Greg Behrendt e Liz Tuccillo, già autori di Sex and the City. Il titolo, in pratica, è il riassunto del contenuto: La verità è che non gli piaci abbastanza.
Perché leggere un libro del genere? Fatevi un auto-test: vi sentite spesso ripetere cose come "non mi richiama, ma magari è ancora in ufficio" oppure "cavoli, non capisco: abbiamo trom***o come due ricci eppure è scomparso!" oppure ancora (e io con questa ci vado a nozze proprio, un classico!) "Non possiamo, siamo troppo amici", allora è giunto il momento di prendere un po' atto che La verità è che non gli piaci abbastanza. Noi donnine abbiamo un difetto ben più grande dell'innata capacità di prosciugare il conto in banca in un solo pomeriggio di shopping, ed è quello di trovare sempre delle scuse per il partner (o presunto tale). Ti dà buca e non avvisa? è uno stronzo, lascialo perdere. E no, non ha trovato traffico e non stava per chiamarti. Va avanti per un mese con bollenti sms ma poi quando torna la tua amica dalle ferie sparisce? Indovina un po' dov'è (realmente accaduta. A ME)?!? Si spara 300 km andata/ritorno per venirti a trovare tutti i fine settimana ma poi, messo alle strette, dice che non se la sente d'impegnarsi in una relazione (CIAO MARCO!!!)? Be' magari tu hai fatto bene a non sentirtela di mollargliela :) !

Ragazze, leggete di più, fate più sesso "alla pari", e incazzatevi di meno: essere "uomini" è la soluzione.


disclaimer: questo post è ironico, non prendetevela maschietti. A Marco non gliel'ho data, ma è tutt'ora il migliore amico che si possa immaginare. Non tutto il male vien per nuocere ;)

4 commenti:

  1. :D fortuna che non tutti i maschietti sono uguali, dai, anche se trovare un Uomo ormai è come cercare un ago nel pagliaio. Ma pure non donnine ce la mettiamo tutta a essere stronzette a volte, anche per loro la scelta non è poi così facile. Ti racconto l'ultima della mia amica? CIAO DANIELA. Lui, con aria affranta, ha detto lei che la loro relazione (clandestina tra l'altro) doveva interrompersi perché aveva fatto un fioretto. UN FIORETTO. Ohmadonninaimprofumatadichanel aiutaci tu!

    RispondiElimina
  2. Ahahahahahahahaa no ma VI PREGO facciamolo noi un libro con queste bellissime scuse!!! DANIELA, SU COL MORALE, NON SEI SOLA!!! X°D

    RispondiElimina
  3. Magari essere "uomini" è la soluzione, però... una volta ogni tanto, potrebbero anche provvedere loro a essere "donne", 'sti brutti fallocrati cavernicoli!

    Mph!

    RispondiElimina
  4. Hai ragione tesoro! Ma anche noi siamo complicate eh... non riusciamo a mantenere l'impermeabilità nemmeno quando è il caso. Alas, ne so qualcosa XD

    RispondiElimina

Lo sai che se usi le "k" a sproposito nessuno ti si tromberà mai più?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...