23 agosto 2010

Una stanza tutta per sé

Vorrei fare un viaggio da sola, prenotare una singola e godere del mio tempo, senza condizioni, senza limiti, forte soltanto della libertà che mi manca ogni giorno, perché devo rendere conto a persone che mi amano ma non so se capiranno mai che è la mia vita, e che se fin'ora ho stretto i denti è solo perché non voglio ferire nessuno con questa smania, questo desiderio bruciante, di essere sola. Vorrei per un po' staccare la spina e fare foto che abbiano solo me e il paesaggio come soggetto, perché è così bello poterle poi mostrare a chi si ama, poter raccontare loro un entusiasmo che ormai non ricordo più che faccia abbia. Vorrei poter in questo modo creare il mio stesso salvagente, non considerandolo una nuova vita, ma una semplice isola dove potersi leccare le ferite e tornare sani e più forti, per esserci, per dividere i fardelli. Vorrei che anche gli altri sentissero naturale questo mio buttarmi a mare verso lidi sconosciuti, che possano essere solo miei e che possano caratterizzarmi, al contrario di quanto faccia seguire una corrente in cui mi sento una goccia in mezzo ad altre migliaia.
Vorrei riconquistare momenti che fanno di me quella che sono. Le MIE esperienze, i MIEI desideri, il MIO spazio.
Ne ho bisogno come l'ossigeno, perché non ricordo più quando ho iniziato a sentirmi come se mi mancasse sempre l'aria. In apnea, da una vita.
E non ce la faccio più a essere un'altra cosa da me stessa.

3 commenti:

  1. Come ti dico spesso, dipende anche, e soprattutto, da te mettere dei paletti ben visibili a tutti. Sta a te crearti il tuo spazio inviolabile. La tua isola personale. Devi riuscirci a tutti i costi, altrimenti sarai sempre impantanata nelle sabbie mobili dei sensi di colpa e dei ricatti affettivi.
    Ce la puoi fare.
    Claudia

    RispondiElimina
  2. Difficile però quando la prima persona a farti i ricatti è tua madre... tutti gli altri dietro, ma se non riesci con lei...

    RispondiElimina
  3. Mi appresto a leggere il libro della Wolf. Speriamo m'illumini d'immenso. In alternativa, per fortuna, c'è sempre la vodka. XD

    RispondiElimina

Lo sai che se usi le "k" a sproposito nessuno ti si tromberà mai più?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...