7 dicembre 2009

Chiambretti life


Per la serie "dissertazione sui massimi sistemi", ho partorito un pensiero profondo come il mio bidet. Venerdì sera mi sono messa la sveglia per riuscire a vedere su italia uno "Moonlight", un telefilm sui vampiri, ma fatto veramente bene, non come quello a cui la Meyers ci ha abituati fin'ora, bensì una sorta di mix tra "Moonlighting" (occhio che non ho scritto male, si tratta di un capolavoro anni '80-'90 che lanciò, insieme a Cybil Sheperd, il magnifico Bruce Willis),"Intervista col vampiro" (e qui spero di non dover spiegare), e "Superman". Peccato che mediaset abbia spostato al suo posto "Chiambretti night" senza preavviso e invece di vedere Mick St.John e Beth Turner ho assistito all'esibizione di Maurizio Arcieri e Cristina Moser; il che poteva anche andare bene visto che sono amici, ma io volevo proprio vederlo, quel telefilm. E così ho capito il significato profondo dell'insegnamento.
La vita è proprio così: tu ti aspetti da lei Alex O'Loughlin, ma ti regala quasi sempre Piero Chiambretti.
Son cose.

9 commenti:

  1. Alex O'Loughlin e Piero Chiambretti....beh quasi uguali no???

    RispondiElimina
  2. Come dice la famosa frase "La vita è quello che ti succede mentre sei impegnato a fare altri progetti"...
    Ciao da Anatema

    RispondiElimina
  3. Allora ho 2 cose da dire : come il post dove hai fatto la metafora con il gorilla ,questo poteva benissimo chiudersi a "profondo come il mio bidet".

    Seconda cosa :l'ultima frase mi inquieta ,cioè chiambrietti alle 13 più che altro e ricorda sempre che come scrissi io " la vita è come un autovelox,prima o poi ti fotte"

    RispondiElimina
  4. Pure io volevo vederlo!!!!
    Adoro questi parallelismi esistenziali *_*
    Cmq sul sito di merdaset i giorni di programmazione sono il 4 dicembre e l'11. Per la serie: ritenta, sarai più fortunato ^^

    RispondiElimina
  5. @Anatema: la vita è quel che succede quando io dormo!

    @Cernobil: ammetto che, scrivendola, ti ho pensato XD

    @Sister: ma io mi domando, c'è un perché? Cui prodest? Quale oscuro parallelismo di scontro ideologico del tipo Matrix-GF dovrei leggerci? Secondo me lo fanno apposta e basta. Quando ero piccola mi spostavano l'incantevole Creamy, e ora ci riprovano con Mick St.John. :/

    RispondiElimina
  6. A parte la mia profonda adorazione per la bellezza di Cybil Sheperd (nonché lo sbavone per Bruce Willis, nonostante l'osceno riportino d'epoca)... ora, questo Moonlight devo assolutamente vederlo. Perché, credo un simile film ibrido, meriti l'appellativo di mo(n)struoso, alla latina. Nel senso di favoloso e prodigioso. Bella dritta!!! Ora quasi quasi me lo sca... compro, me lo compro:-P

    RispondiElimina
  7. @Marileda: è molto meno ironico di Moonlighting (forse perché ha perso la forma in ing, hehehe), Mick St.John è uno serioso, però merita assolutamente. L'ho adorato, mi ha riportata indietro a quando me ne stavo in solitudine per ore a leggere storie sui vampiri e sognavo di vivere la notte, così sconosciuta e affascinante. Per un certo periodo in effetti l'ho fatto, sono uscita solo quando faceva buio, ma ora sono troppo vecchia per riprovarci... XD

    RispondiElimina
  8. Quando vedo i commenti di Marileda vuol dire che le cose cominciano a farsi serie,ed ho paura :D Mari prrrrrrrrrrrrrrrrrrrr ,signorina encrenoire scusi lo sfogo :D

    RispondiElimina
  9. Ma prego Sior @Cernobil! Però Le faccio notare che non è galante fare le pernacchie alle fanciulle come la Signorina Marileda! XD

    RispondiElimina

Lo sai che se usi le "k" a sproposito nessuno ti si tromberà mai più?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...