25 settembre 2009

Sliding Doors (Splinder, 25 febbraio 2009)

Non so perché è successo. Ma ricordo il momento esatto, con precisione, come una foto appena scattata. Nel mio giardino, ho alzato gli occhi al cielo, sospirato, e in un attimo ho cancellato il mio futuro.
Mi domando, se avessi preso il treno che mi stava aspettando, che cosa sarei ora, chi sarei.
Tempo fa ho scoperto che una mia cugina non troppo stretta sta facendo la vita che avrei voluto fare io: un lavoro in comunicazione per un'azienda importante, la casa a Milano, un matrimonio. Beh, quest'ultimo forse non avevo progettato di realizzarlo. Però tutto il resto sì, e ho rinunciato prima ancora di cominciare. Mi sono sentita come derubata, anche se la colpa è solo mia.
Il fatto è che se riuscissi a sentire che ne vale la pena, concluderei questo percorso sbagliato e ricomincerei tutto daccapo.
Chissà che sta facendo la me stessa che è riuscita a salire su quel treno.

Nessun commento:

Posta un commento

Lo sai che se usi le "k" a sproposito nessuno ti si tromberà mai più?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...