25 settembre 2009

Ebbene sì (Splinder, 22 luglio 2009)

Lo confesso: ho inviato un racconto erotico (tutti: uuuuuuuu) a Writer Magazine per partecipare alle selezioni per un'antologia che conterrà la bellezza di 365 racconti, un anno intero, insomma. Se non fosse stato per Cristina Origone e Gabriella Saracco (due bravissime scrittrici che ebbi il piacere e l'onore di introdurre in occasione dell'uscita del libro a quattro mani "come tenersi un uomo/una donna per più di sei mesi", ed. Delos) non avrei mai partecipato. Cristina, che è stata un vero e proprio Mentore, è una persona che stimo non solo perché è una che sa scrivere (sembra banale questa mia affermazione? Non direi, non ce ne sono molti in giro che sanno scrivere bene, come lo intendo io, nota spaccamaroni in materia), ma per la voglia di fare, di mettersi in gioco. Gabriella, d'altra parte, è una dura: fissa lo sguardo all'orizzonte e va dritta verso la mèta; dopo aver letto il mio racconto mi ha mandato un editing fantastico.
Non so che fine farà il mio lavoro, anche perché il tema erotico è lontanissimo da quel che scrivo solitamente. Fatto sta che, però, è la prima selezione cui partecipo, e l'emozione, la tensione che sento è davvero impagabile. Ma perché non l'ho mai fatto prima? Me idiot! Il mio problema è sempre stato quello di non fidarmi troppo di me stessa, col risultato di perdermi un sacco di roba interessante.
Qualunque esito avrà per me quest'esperienza, a quelle due straordinarie donne va il mio "grazie" più sincero: l'avventura è bella nel suo svolgersi, molto più che nel concretizzarsi.

Nessun commento:

Posta un commento

Lo sai che se usi le "k" a sproposito nessuno ti si tromberà mai più?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...